Messaggio 28 maggio 2013, 17:33

Petizione Assegnazione integrale frequenze radioamatori It.

Immagine

Petizione Assegnazione integrale frequenze radioamatori Italiani

A: Ministero dello Sviluppo Economico Comunicazioni + ITU + IARU

Con la presente si richiede il rilascio integrale delle frequenze per il servizio di radioamatore nel territorio italiano come previsto per la Regione 1.
Siamo ancora uno dei pochi paesi ormai a bande ridotte e sempre ristrette a causa anche della condivisione di alcune di esse con altri servizi sia militari che civili.
Nella tabella che segue trovate nella colonna di sinistra l’attuale assegnazione ai radioamatori in Italia e in quella di destra le frequenze che chiediamo vengano rese disponibili ai radioamatori italiani al pari degli altri paesi europei.
L’art. 134, comma 1 del Codice delle Comunicazioni elettroniche è il seguente: "l’attività di radioamatore consiste nell’espletamento di un servizio, svolto in linguaggio chiaro, o con l’uso di codici internazionalmente ammessi, esclusivamente su mezzo radioelettrico nelle bande riservate ai radioamatori anche via satellite, di istruzione individuale, di intercomunicazione e di studio tecnico, effettuato da persone che abbiano conseguito la relativa autorizzazione generale e che si interessano della tecnica della radioelettricità a titolo esclusivamente personale senza alcun interesse di natura economica"
Ora, per permettere in modo integrale ai radioamatori italiani cio’ che viene chiaramento esplicitato da questo articolo e per rimanere al pari dei colleghi stranieri chiediamo che ci venga concesso l’uso delle frequenze come da tabella seguente facendo riferimento al piano delle frequenze della Regione 1.

RADIOAMATORI ITALIA RADIOAMATORI REGIONE 1
135.7 - 137.5 kHz -> 135.7 – 137.8 kHz
NULLA -> 472-479 kHz
1830 - 1850 kHz -> 1810-2000 kHz
3500 - 3800 kHz -> 3500 - 3800 kHz
NULLA -> 5250–5450 kHz
7000 - 7200 kHz -> 7000 - 7200 kHz
10.100 - 10.150 MHz -> 10.100 - 10.150 MHz
14.000 - 14.350 MHz -> 14.000 - 14.350 MHz
18.068 - 18.168 MHz -> 18.068 - 18.168 MHz
21.000 - 21.450 MHz -> 21.000 - 21.450 MHz
24.890 - 24.990 MHz -> 24.890 - 24.990 MHz
28.000 - 29.700 MHz -> 28.000 - 29.700 MHz
50.000 – 51.000 MHz -> 50.000 – 52.000 MHz
70 MHz a rinnovo annuale e solo in frequenze fisse -> 70.000 – 70.500 MHz
144 - 146 MHz -> 144 - 146 MHz
430/434 + 435/438 MHz -> 430-440 MHz
1240/1245 + 1267/1270 + 1296/1298 MHz -> 1240-1300 MHz
2303/2313 + 2440/2450 MHz -> 2300-2450 MHz
NULLA -> 3400-3410 MHz
5650/5670 + 5760/5770 + 5830/5850 MHz -> 5650-5850 MHz
10.45 - 10.50 GHz -> 10.0-10.5 GHz
24.00 - 24.05 GHz -> 24.00 - 24.25 GHz
47.00 – 47.20 GHz -> 47.00 – 47.20 GHz
75.50 – 81.00 GHz -> 76.0-81.0 GHz
119.98 – 120.02 GHz -> ???
NULLA -> 122.25-123.0 GHz
NULLA -> 134-141 GHz
241-250 GHz -> 241-250 GHz

I firmatari

FIRMA questa Petizione
http://www.petizionepubblica.it/?pi=freqomi
IK0ZCW Alberto Devitofrancesco Presidente C.I.S.A.R. sezione di Roma IQ0HB
http://www.ik0zcw.it - http://www.qrz.com/db/ik0zcw


Immagine

Immagine ----Immagine
COMBATTI IL CORONAVIRUS. ACCENDI LA RADIO!!!

Immagine